Con l’avvicinarsi dell’estate, facciamo due chiacchiere su una varietà di fiore molto comune durante la primavera, in modo da continuare a vivere questa stagione nel migliore dei modi.

Originaria della Cina e del Giappone, il tipo di camelia maggiormente consigliato è la sasanqua, poiché si adatta meglio alle temperature stagionali, essendo tra le più resistenti.
Grazie alle foglie più piccole, se bagnata con regolarità, si presta al meglio al caldo estivo delle altre varietà di camelie. Queste piccole foglie presentano una forma tipicamente ellittica ed acuminata, con margini dentati, ed un colore verde chiaro.
La forma del fiore può essere a fiore singoli, semidoppi, ad anemone, a peonia, doppi formali e doppi irregolari. La camelia risulta essere una pianta molto longeva e, se coltivata correttamente, può raggiungere i 6-7 metri di altezza. Infine, i colori più popolari risultano essere il bianco, il rosso ed il rosa.
In Italia, è molto diffusa e se ne contano 900mila esemplari all’anno in vaso.

Piccola curiosità: spesso vengono soprannominate “Camelia di Natale”, poiché sbocciano in pieno inverno.