La primavera e il tuo giardino

Siamo ormai nel pieno della primavera, e ciò non significa altro che poter sentire il profumo di quelle piante che sbocciano e fioriscono con l’avvento della stagione più calda.

Ci sono vari accorgimenti utili e necessari al fine di curare il vostro giardino nel migliore dei modi e per farlo risplendere al meglio durante i periodi più caldi, come adesso, in primavera.

I fiori sono sicuramente una componente essenziale di questo processo, soprattutto a fini decorativi. Con essi è possibile creare un’ambiente paradisiaco e del tutto personale, in modo da avere un vero e proprio angolo di paradiso appena al di fuori della nostra porta di casa.

Con i fiori e le piante giuste sarete in grado di far brillare il vostro giardino di colori vivaci e rallegranti, in modo da creare ambienti freschi, familiari e folcloristici. Grazie alla moltitudine di composizioni colorate rappresentabili, si possono allestire aiuole suggestive, in modo da sottolineare l’ambiente che vi circonda o gli aspetti architettonici che caratterizzano la vostra casa e le sue parti.

Per tenere il vostro giardino sano e curato, è senza dubbio fondamentale fare in modo di fargli mantenere un aspetto ordinato, in modo da tenere sotto controllo il problema delle erbe infestanti, tipiche dei manti erbosi. Con il rischio di danneggiare le vostre piante ed i vostri fiori, il problema delle erbe infestanti risulta di notevole rilievo nelle stagioni più calde (specialmente l’estate), quando l’umidità è a livelli alti.

Come fare per eliminarli? Estirparle alla radice non appena si presentano. E’ importante, inoltre, ricordare di non aggiungerle mai al compost poiché altrimenti le semenze resteranno nel terreno e il problema, in tempi molto brevi, si ripresenterà. Infine, evitate di utilizzare diserbanti chimici durante queste stagioni più calde, poiché potrebbero danneggiare gravemente il manto erboso.

Un altro problema comune per i vostri giardini potrebbe essere quello dei parassiti, che, soprattutto in periodi caldi, proliferano, danneggiando il manto erboso, piante e fiori. Per prevenire, è opportuno tenere le condizioni generali delle vostre piante sotto controllo. Per rimediare, invece, un valido metodo naturale potrebbe consistere nell’utilizzo di sapone neutro mischiato con dell’acqua.

Un’altra pratica per curare il vostro giardino può essere l’aggiunta di fertilizzante naturale ad intervalli regolari, ma, comunque, sarà bene non esagerare con la concimazione durante i periodi con più alto livello di umidità, a causa dell’eccessivo calore.

Ecco alcuni consigli su come curare e preparare il vostro giardino per la primavera.

1. Fai respirare il prato

Liberarsi dalle sterpaglie e dal fogliame è il primo passo che si deve intraprendere quando decidiamo di rinfrescare ed abituare il nostro giardino alla primavera. In questo modo il prato può arieggiare e riprendere, a modo suo, a respirare. Eliminare tutti i segni lasciati dalla stagione invernale è necessario per iniziare al meglio e con ordine la cura del tuo giardino in vista dei mesi primaverili. Con una zappa potrete, successivamente, smuovere il giardino, rivoltandolo in tante zolle di terra, in modo da favorire il riciclo dell’aria e la penetrazione dell’acqua durante l’annaffiatura. Infine, non scordarti di dare una pulita anche ai pavimenti, vialetti e muri, in modo da rendere l’intero ambiente circondante il tuo giardino ordinato e pulito.

2. Irriga il giardino

Non è un caso che i migliori giardini siano quelli con un drenaggio perfetto. La vegetazione sfrutterà l’irrigazione e l’abilità di filtraggio del terreno per essere più rigogliosa e curata possibile, sempre tenendo in mente, comunque, che, durante i periodi più caldi, sarà necessario delineare una valida strategia di irrigazione, per capire se sarà sufficiente un semplice annaffiatoio o se sarà meglio adottare un sistema di irrigazione completo. In qualsiasi caso, sarà fondamentale garantire alle piantine il giusto apporto di liquidi.

3. Concima e semina

Anche in primavera, la concimazione risulta essere un passaggio importante, specialmente per riequilibrare i principi nutritivi del terreno, per favorire e preparare la ricrescita delle erbe e delle piantine. Cosa usare? Un concime con un basso indice di salinità, in particolare in cui l’azoto presente sia a pronto effetto, in modo da garantire una veloce disponibilità alle radici, e sia presente un buon tenore di zolfo, in modo da prevenire eventuali malattie.

Inoltre, Aprile e Maggio sono i mesi migliori per procedere alla semina di piantine quali azalee, gerani, dalie, iris e petunie. Quindi, esplora le varie possibilità che hai in termini di semina durante i periodi primaverili.

4. Pota piante e fiori

Dopo aver sistemato il terreno, bisognerà passare alla potatura di piante e fiori che, se troppo secchi, sarà opportuno sostituirli.

Per gli arbusti a fioritura precoce, sarà necessario ricorrere alla potatura solo quando hanno terminato la prima fioritura, mentre tra gli alberi da frutto, si possono potare le drupacee (albicocco, pesco, prugno e ciliegio), per evitare la comparsa di malattie varie. Infine, per le piante caducifoglie, sarà necessario aspettare almeno giugno, quando inizieranno la fase di crescita più veloce.

5. Pulisci i mobili da giardino

Quando si parla di primavera, è naturale pensare di spendere più tempo nel nostro giardino rispetto ai mesi invernali, quindi è opportuno fare in modo che ogni dettaglio non sia lasciato al caso. Parlando di dettagli, non possiamo trascurare un aspetto materiale della cura del giardino, ossia i mobili da giardino. Oltre a decorare ed a rendere spazi vuoti utili per varie mansioni di alloggio di strumenti, utensili e oggetti vari, la mobilia da esterni è, purtroppo, soggetta a sporcarsi in maniera molto facile. Sarà quindi fondamentale ricorrere ad opportuni accorgimenti a seconda che tale mobilia sia esposta all’acqua o meno, oppure al sole, alla caduta di rami e foglie, ecc.

Tra i dettagli non organici di un giardino, non possiamo dimenticare certamente i cuscini, le tende ed i lampioni, altri dettagli che, se curati in modo minuzioso e ordinato, sapranno rendere il tuo giardino un vero angolo di paradiso.

6. Tieni in ordine gli attrezzi da giardino

Non ultimo per importanza, è l’aspetto che riguarda la cura dei propri attrezzi da giardino. Non è possibile mantenere in ordine il nostro giardino senza gli strumenti adatti o, ancor peggio, se sono mal funzionanti o sporchi.

Ricordando che attrezzature classiche possono essere le forbici da giardinaggio, un tosaerba, una zappa e un annaffiatoio, ma anche sacchi per l’immondizia, pulire frequentemente i propri utensili sarà fondamentale per evitare segni di usura precoce e, soprattutto, la formazione di ruggine. La miglior soluzione per mantenere in ordine i tuoi strumenti, in conclusione, è quella di predisporre un apposito spazio nel garage, in un capanno o, almeno, un armadietto da esterni, esclusivo per essi, in modo da avere attrezzi in ordine e protetti da intemperie varie.